Voglio trattare il tuo dolore nella sua fase acuta

Vengo dopo aver fatto la cura prescrittami dal medico curante, adesso la parte è troppo infiammata per poterla toccare

Quante,  troppe volte sento ripetermi questa frase dai miei pazienti,
come la storia dei “nervi accavallati”, un’ altro dei tanti FALSI dogmi della medicina, tramandati da decenni.
La terapia manuale ha il privilegio di saper approcciare la causa del dolore, non la zona in cui esso si manifesta.

E come ci insegnano i più grandi padri della riabilitazione in senso lato, ed in particolare mi viene da citare una frase della dottoressa F. Meziérès: ” La causa del dolore non è mai dove si manifesta.”

Vien da se, che per approcciare e cercar di risolvere un qualsiasi dolore muscolo-scheletrico non ho bisogno di mettere necessariamente le mani sulla zona dolente.

É insensato e sicuramente molto meno utile presentarsi dall’Osteopata dopo aver fatto: 10 cortisonici, 10 antidecontratturanti, 10 antinfiammatori, 10 analgesici, 10 oppiodi, 10 di non so cosa altro.

La maggior parte delle volte il dolore è ormai passato, ovvio lascerà strascichi e compensi in giro qua e là, ma fondamentalmente si arriva a consulto senza dolori e in condizioni decenti.

Non vorrei peccare della sindrome del “super ego”, ma non sopporto nemmeno quei colleghi che dicono: ” no signora,non posso toccarla, è troppo infiammata.”,  sarebbe più corretto che questi colleghi si pronunciassero verso i propri pazienti dicendo: ” signora è una situazione di eccessivo dolore, non sono in grado di trattarla, si rivolga ad un collega più esperto.

La terapia manuale osteopatica permette a qualsiasi professionista preparato di approcciare la patologia in fase acuta, nel pieno de suo dolore, a patto che sia di sua competenza, e, nel caso in cui non lo fosse, é in grado, attraverso una corretta anamnesi ed una serie di test manuali, di consigliarvi i giusti specialisti medici, a cui potete rivolgervi per avere un approccio adeguato alla patologia.

Anzi, la fase acuta é spesso quella su cui si ottengono i migliori risultati ed in tempi brevi,proprio perché non si da alla disfunzione il tempo di instaurare compensi e circoli viziosi.
La dimostrazione è il lavoro che si svolge sugli atleti, magari ad una competizione Olimpica, dove un dolore manifestato durante la semifinale di oggi, viene trattato gia dopo poche ore e messo nelle migliori condizioni per poter affrontare la finale di domani.

clicca qui per maggiori info su Osteopatia

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere il mio “blog della salute” e tutte le info del mio studio e della mia vita professionale

clicca qui per iscriverticlicca qui per iscriverti

AUTHOR: Antonio Guglietta
Nessun commento

Sorry, the comment form is closed at this time.