Corso Teorico Pratico al XXXV Congresso di Medicina dello Sport

La prima esperienza da Relatore all'interno di un congresso così importante, tappa fondamentale per la mia crescita professionale

Non poteva concludersi nel modo migliore un anno ricco di soddisfazioni professionali importanti.
Iniziato quest’estate alle Olimpiadi di Rio e conclusosi Mercoledì 30 Novembre con una dimostrazione teorico-pratica di Bendaggio Funzionale al XXV Congresso organizzato dall’associazione FMSI ( Federazione Medico Sportiva Italiana ).
Una prima esperienza dall’altra parte della cattedra, a soli 32 anni, all’interno di uno staff di Relatori che vantava nomi di primissimo piano nel panorama medico sportivo italiano.
Basta citarne alcuni come il Prof. Tranquilli, il Prof. Ieracitano, il Dott. Combi e così tanti altri.
Insieme a loro colleghi di grossa esperienza nello sport di alto livello: Bergonzi, Stella, Inglese, Russo solo per citarne alcuni.
È doveroso da parte mia ringraziare il Presidente della FMSI nella persona del Dott. Casasco Maurizio che ha voluto fortemente la mia presenza e tutti i colleghi che con me hanno gestito la sezione dedicata ai bendaggi funzionali, per avermi fatto sentire da subito parte del gruppo: il Prof. Vincenzo Ieracitano moderato del corso, il Dott. Massimo Bergonzi Fisioterapista della Nazionale di Rugby, Dott. Loris Stella uno dei pionieri del bendaggio funzionale in Italia e il dott. Giovanni Russo, diverse esperienze olimpiche a fianco di atleti importanti.
Un ringraziamento va anche al Dott. Riccardo Trolese, della G.T.Z. Medical fornitore di tutti gli strumenti necessari alla buona riuscita del corso ed in particolare delle bende Lomhan e Rauscher utilizzate  nella sezione Bendaggi.

clicca qui per maggiori info su Osteopatia

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere il mio “blog della salute” e tutte le info del mio studio e della mia vita professionale

clicca qui per iscriverticlicca qui per iscriverti

AUTHOR: Antonio Guglietta
Nessun commento

Sorry, the comment form is closed at this time.